Portachiavi a tema armi medievali

Come di consueto ultimamente, come prima cosa vi invito a fare una visita al negozio di etsy e a condividere il link con i vostri amici. Anche se non siete interessati a comprare, una visita comunque aiuta sempre.

Detto questo andiamo subito a vedere l’articolo di questa settimana, continuando con i portachiavi. Quelli che vedremo oggi sono un ampliamento del set comprendente la spada e la freccia, a cui ho aggiunto una balestra, un martello e un’ascia.

Nonostante il risultato finale sia molto soddisfacente, arrivarci ha richiesto molte prove e fatica, oltre che tanta arrabbiatura.

Andiamo a vederli.

(altro…)

Continue Reading

Portachiavi a tema frutta e verdura

Settimana scorsa ho ufficialmente dichiarato sia qui che sui social che ho aperto il negozio di etsy, in cui ho intenzione di mettere in vendita alcuni portachiavi fatti da me e in caso andasse bene magari di ampliare il mio repertorio anche con le miniature (personaggi, mostri e soprattutto l’ambientazione). Ovviamente, per chi fosse interessato può già chiedermi informazioni per quasi tutto quello presente sul sito, scrivendo una mail a [email protected] oppure contattarmi nel negozio di etsy.

Un’altra cosa che volevo annunciare è un’idea che mi è venuta di recente, ma che richiederà molto tempo. Dato che creo anche ambientazioni, stavo pensando di iniziare a scrivere l’avventura che sto usando come riferimento per i lavori attraverso delle foto. Ho visto che alcuni lo fanno, presentare un’immagine e descrivere la storia di cosa sta succedendo. L’unica cosa è che nel mio caso le immagini sarebbero le foto delle ambientazioni messe per ricreare alcune scene. Questo è uno di quei progetti che non so quanto mi potrà richiedere, dato che comunque prima di poter essere attuato richiede che l’ambientazione sia pronta, e avete visto quanto tempo mi richiede creare i vari pezzi.

Detto questo, vediamo come ho fatto il primo set di portachiavi che ho messo in vendita, e che potete già trovare nel mio negozio.

I meriti per il lavoro vanno anche alla mia signora, dato che è iniziato tutto come un lavoretto per lei, che poi abbiamo espanso fino a ottenere questi portachiavi. Non sono molto complessi, sia il modello che la pittura, e ciò è fatto apposta per poterli produrre rapidamente ma allo stesso tempo avere dei risultati carini.

Per comodità mostro all’inizio i più semplici, mentre alla fine metterò quelli più complessi, con anche un minimo di spiegazione su come funziona il tool spin. Se sei interessato fin da subito a vederne il funzionamento, trovi la spiegazione a pagina 4.

(altro…)

Continue Reading

Portachiavi vari

Nell’articolo di oggi andremo a vedere alcuni portachiavi che ho fatto come commissioni.
Purtroppo devo ammettere che queste ultime due settimane non sono state il massimo in quanto tra l’essere stato male e lo stare seguendo un corso, non ho fatto quasi niente.
Per mia fortuna il lavoro da mostrare non mi manca, ma spero che questo non significhi una diminuzione della qualità degli articoli.
Detto questo andiamo a vedere l’articolo.

(altro…)

Continue Reading

Balestrina

Ciao a tutti! Sono riuscito a fare l’articolo che avevo promesso la scorsa volta, ovvero la replica di una balestrina funzionante completamente stampata in 3D. Per l’occasione l’articolo sarà diviso in due parti, nella prima mostro come sono arrivato ad avere il prototipo funzionante, mentre nella seconda mostrerò la versione completa. Quindi, se non siete interessati a tutto il lavoro di prototipazione, una volta letta l’introduzione potete direttamente saltare alla pagina 2. Inoltre la prima parte sarà più discorsiva anziché divisa in paragrafi come solito.
Purtroppo per il lavoro non ho il video della modellazione in quanto è stato un progetto sviluppato come try&error. Detto questo andiamo a vedere come ho creato la balestrina!

Introduzione

Prima di parlare del mio lavoro devo ammettere che questa non è proprio una mia idea originale, nel senso che ci avevo fatto un pensierino del tipo “sarebbe bello fare una balestra funzionante”, ma effettivamente non mi sono messo a svilupparla finché su Instagram non ho visto 3dyazici51 che ne aveva fatta una piccolina funzionante.
Quando l’ho vista ho cercato di capire come fosse fatta la sua e ho riscontrato alcune cose che non mi piacevano, cose che ho voluto modificare nel mio progetto. Non per togliere nulla al suo lavoro (che trovo sia molto bello) ho notato che per tenere uniti i pezzi ha utilizzato delle viti e in un paio di casi le punte fuoriuscivano dal modello. Questa cosa mi ha fatto storcere il naso in quanto delle punte di viti sporgenti son sempre pericolose, soprattutto per un modello che si vuole portare in giro da far vedere ad amici o peggio a un pubblico generico. Inoltre a meno di non creare dei fori appositi come sede per le viti, non si ha una vera riproducibilità, in quanto le viti sono inserite “a caso”. Questo potrebbe anche creare problemi nel caso un pezzo si dovesse rompere e debba essere sostituito, in quanto sarebbe difficile reinserire una vite nello stesso punto.
Detto questo, il mio progetto doveva ovviare a questi problemi, quindi utilizzando al più dei perni in plastica.
Questo racconto ci tengo a farlo perché mostra il vero lavoro che sta dietro a ogni progetto di questo tipo. Credo che non esista nessuno che riesca a realizzare una cosa del genere al primo colpo, a meno di non averla già vista e che si limiti a ricopiarla. Con questa prima parte voglio trasmettere il messaggio di non pretendere che un progetto esca subito, qualche tentativo è sempre necessario. E come ho già detto, se vi sentiti bloccati nella risoluzione di un problema, parlatene con qualcuno.

(altro…)

Continue Reading

Spada portachiavi

Introduzione

Questo è uno di quei lavori che “capitano per caso”, mentre si sta facendo qualcosa e senza sapere come, ci si ritrova a fare tutta un’altra cosa.
Dopo i test con la daga, in cui la lama era composta da più pezzi, volevo provare un’arma la cui lama è fatta da un unico pezzo, quindi un pugnale o uno spadino, con la lama non più lunga di 20cm.
Durante i test avevo pensato a varie dimensioni possibili, tra cui alcune versioni da stampare in un unico pezzo. Tra queste c’erano delle spade lunghe circa 10cm, in cui ho notato che con un foro nel pomolo sarebbero potute essere perfette come portachiavi.
I portachiavi a forma di spada di cui parlerò oggi non sono altro che una versione riscalata del pugnale più grande su cui avevo iniziato a lavorare, ma che non ho mai finito.
Dato che ne ho anche fatto più versioni, con differenze minime tra l’una e l’altra, in questa prima pagina mostrerò solo la prima versione, mentre le altre le mostrerò nella pagina seguente.

Figura 1 – Il rendering della spada portachiavi che vedremo oggi

(altro…)

Continue Reading

Scatola portaoggetti

Questo articolo è diviso in due pagine per una maggiore chiarezza, nella prima mostro i modelli finiti, mentre nella seconda le problematiche incontrate e risolte.
Avrei voluto poter fare di più, ma ho avuto dei limiti di tempo dovuti a tutti i problemi di cui parlerò nella seconda parte. Per non saltare l’articolo settimanale, ho preferito quindi mostrare un oggetto molto semplice, anche se di grande effetto. Inoltre l’aggiunta dei video di youtube non ha aiutato, in quanto ho dovuto studiare il funzionamento dei programmi per la registrazione e montaggio video.
Un ringraziamento particolare va a Diego, che con un’idea che in molti potrebbero considerare banale (ma che in realtà non lo è) mi ha risolto il problema delle cerniere.

Introduzione


Video – Il rendering qui mostrato è quello della prima versione della scatola portaoggetti, che mostrerò nella pagina successiva. Le differenze con quella qui mostrata sono minime.

Devo ammettere che l’idea di questa scatolina portaoggetti è da un po’ che ce l’ho, e dato che mi occupo di miniature fantasy ho deciso di fare una cassa o scrigno. Durante la stesura del progetto avevo pensato a due varianti: una con il coperchio piano (quella che poi ho fatto) e una con il coperchio curvo, tipo scrigno del tesoro. Questa seconda versione trovo sia migliore in quanto ha un maggiore volume interno, ma non ho avuto il tempo di crearla, anche se spero in un futuro articolo a riguardo.
Il progetto prevedeva delle scatole dalle dimensioni di 10x5x5 e 5×2.5×2.5cm (larghezza, lunghezza e altezza) e in caso anche una via di mezzo tra le due. La versione più piccola, anche se non molto voluminosa, è stata comoda per fare i test in maniera rapida.
(altro…)

Continue Reading
  • 1
  • 2
Close Menu