Chiara – High mountain zone

Introduzione

Per questo articolo ho creato la miniatura di un solo personaggio, ma in pose differenti, che per ordine e chiarezza verranno divise in più pagine. Non conosco il php quindi non so se ci sia un metodo comodo per navigare tra le varie pagine, spero però che quello che fatto da me (su consiglio della mia Signora) sia sufficientemente comodo.
In questa pagina introduttiva mostrerò i dettagli comuni a tutte le miniature: il modello base e i colori utilizzati. Poi in ogni pagina mostrerò le singole pose. Questo perché quando ho pensato al personaggio, avevo in mente il carattere e il comportamento, ma non una posa particolare, quindi ne ho abbozzata qualcuna e alla fine ho scelto di farle tutte.
Il personaggio che mostro oggi è Chiara, dello stesso mondo di Caladrel, ed è sua sorella; fa parte della guardia cittadina e usa armi a due mani e scudi.
Detto questo, come equipaggiamento ho voluto fare un’armatura, che all’inizio sarebbe dovuta essere quasi completa, lasciando scoperte solo le gambe, ma poi ho rimosso anche la parte che copre la pancia. Non servono troppe protezioni quando si possono schivare i colpi! (e poi in caso ha lo scudo).
Come arma ho scelto una lancia, mentre come scudo uno scudo torre.

Il modello 3D

Per fare questo modello sono partito come sempre dal mio modello femminile.

Figura 1 – Il modellino di Chiara prima di essere messa in posa

Per i vestiti ho usato i modifier subdivision surface e mirror mentre per l’armatura, a parte il top dell’armatura, ho usato solo mirror.
Sia la gonna che la maglia (le parti verdi) sono blocchi solidi che ho fatto più come riferimenti che per coprire. Sopra questi ho poi messo le parti metalliche dell’armatura. Queste sono semplici da fare: si inizia da un cubo, gli si riduce lo spessore e si crea un loop al centro (ctrl+r):

Figura 2 – Il cubo con appena creato il loop

Poi, si spostano i vertici dei bordi un po’ più indietro rispetto a quelli centrali e si ha la piega, come si vede nell’immagine sotto.

Figura 3

I poligoni così creati li ho usati per la gonna, gli spallacci e le protezioni degli stivali e dei guanti. In particolare, per questi ultimi due, mi sono assicurato che i poligoni dell’armatura fossero sovrapposti con le parti color marroni (che dovrebbero essere cuoio o un materiale simile).

Figura 4 – Il modello di Chiara senza armatura.
Le mani non sono ancora state rimosse
Figura 5 – L’armatura

Per lo scudo ho fatto lo stesso lavoro che per le parti metalliche, ma in più ho aggiunto una rientranza centrale e lo spuntone metallico al centro.
Per la rientranza ho creato il cubo con lo spessore voluto, poi selezionando la faccia frontale e premendo I (è una i maiuscola, purtroppo questo font può generare dubbi) ho creato i bordi, infine ho estruso verso l’interno la nuova faccia centrale. Infine ho incurvato leggermente lo scudo come visto sopra.

Figura 6 – Lo scudo e la lancia

Allo scudo non ho aggiunto le prese in quanto in nessuna posa che mostro qui viene tenuto come protezione. Comunque per farle sarebbero sufficienti dei cilindri, come ho fatto per il parabraccio di Caladrel.

La stampa 3D

Date le dimensioni standard del personaggio, il modello è stato scalato a 10x e tutte le miniature sono state stampate con i layer alti 0.1mm. Per tutte e tre le pose ho usato sia il brim che il supporto.
In tutti i casi le miniature sono alte circa 32mm, incollate su una basetta da 25mm.

La pittura

Per pitturare i modellini ho usato questi colori:

  • Cadian fleshtone
  • Runegang steel

E

  • Oro
  • Marrone
  • Giallo
  • Azzurro
  • Verde scuro

I primi della Citadel e i secondi della Tamiya.

Note

Le pose che mostro seguono l’ordine che mi sono segnato io sui miei appunti, per pura comodità mia, per il lettore non cambia nulla. Quando ho fatto i disegni, ho numerato tutto a caso e poi ho iniziato a lavorarci da quelle che mi ispiravano di più al momento.

>>Pagina successiva

Fede

Fondatore del sito e appassionato di stampa 3D. Mi piace creare principalmente miniature e ambientazioni per giochi gdr, oltre che piccoli gadget. Dal 2015 possessore di una prusa ephestus, tra un problema e l'altro stampo tutti i miei lavori.

Lascia un commento

Close Menu
shares