Miniature stampate in 3D per l’ambientazione della grotta – speciale parte 5

Nello scorso articolo ho parlato degli ingressi della grotta/nido del drago, e che ci sono stati vari problemi anche di adesione al piano. Questo significa che mi sono trovato con un gran numero di pezzi stampati in 3D interrotti a metà.
Che spreco! Per mia fortuna sono riuscito a trovare un sistema per riutilizzarli.

Premetto che non è sempre facile o fattibile recuperare dei pezzi stampati in 3D falliti, in questo caso sono stato fortunato perchè si tratta di formazioni rocciose, quindi tutte irregolari.
Una cosa che mi ha aiutato notevolmente è l’altezza a cui si sono bloccate le stampe 3D, che in tutti i casi era abbastanza costante. In questo modo è stato più semplice ricavare delle miniature molto simili fra loro.

Vediamo i vari passaggi del lavoro.

Prima di tutto ovviamente vanno raccolti tutti i pezzi presenti, per studiarli e capire come lavorarli.

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta appena raccolte dopo la stampa 3D, per ambientazioni di giochi di ruolo

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta appena raccolte dopo la stampa 3D, per ambientazioni di giochi di ruolo

Tutti i pezzi sono aperti verso l’alto, e si vede l’apertura e l’infill. Ovviare a questo problema è molto semplice: i modellini verranno utilizzati a testa in giù.

Per iniziare è stato necessario rimuovere tutto il filamento in eccesso.

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta dopo la rimozione di tutto il materiale in eccesso, per ambientazioni di giochi di ruolo

Dopodichè ho limato la parte aperta, un po’ per smussare i bordi e per assicurarmi che tutta la base fosse veramente piana, senza pezzetti di materiale in eccesso che avrebbero potuto rendere instabile la base.
Ecco tutte le colonne di pietra della grotta dopo la limatura.

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta dopo averli limati, per ambientazioni di giochi di ruolo

Con un pennello molto morbido ho rimosso tutta la polvere dovuta alla limatura delle colonne di pietra e sono passato alla pittura. Non ho usato il primer perchè ho notato che con lo stile di pittura che uso per la pietra il colore si attacca bene.

Il primo strato di vernice che ho dato è il mechanicus standard grey.

miniature fallite stampate in 3D e pitturate a mano dell'ingresso della grotta dopo la prima mano di colore, per ambientazioni di giochi di ruolo

Una volta che la pittura si è asciugata ho dato una seconda mano, questa volta con il dawnstone.

Et voilà, ecco delle nuove colonne utilizzabili sul campo di gioco!

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta finite, dopo la seconda mano di colore, per ambientazioni di giochi di ruolo

miniature fallite stampate in 3D dell'ingresso della grotta finite, dopo la seconda mano di colore, per ambientazioni di giochi di ruolo

Una chicca finale: ogni lato dell’ingresso della grotta/nido di drago è differente, quindi in questo lavoro sono riuscito a ottenere ben 2 set di colonne di pietra differenti!


Con questo spero che questo articolo vi sia piaciuto. Prima di chiudere ti ricordo del negozio ebay, che trovi a questo link: negozio ebay
Qui puoi trovare miniature o ambientazioni per giochi di ruolo già pitturati, oltre che a fantastici gadget stampati in 3D!

Se invece ti interessa una miniatura particolare, un gadget personalizzato o un prototipo non esitare a contattarmi via mail: [email protected]

Federico

Fondatore del sito e appassionato di stampa 3D. Mi piace creare principalmente miniature e ambientazioni per giochi gdr, oltre che piccoli gadget. Dal 2015 possessore di una prusa ephestus, tra un problema e l'altro stampo tutti i miei lavori.

Lascia un commento

Close Menu
×