Portachiavi a tema frutta e verdura

Settimana scorsa ho ufficialmente dichiarato sia qui che sui social che ho aperto il negozio di etsy, in cui ho intenzione di mettere in vendita alcuni portachiavi fatti da me e in caso andasse bene magari di ampliare il mio repertorio anche con le miniature (personaggi, mostri e soprattutto l’ambientazione). Ovviamente, per chi fosse interessato può già chiedermi informazioni per quasi tutto quello presente sul sito, scrivendo una mail a [email protected] oppure contattarmi nel negozio di etsy.

Un’altra cosa che volevo annunciare è un’idea che mi è venuta di recente, ma che richiederà molto tempo. Dato che creo anche ambientazioni, stavo pensando di iniziare a scrivere l’avventura che sto usando come riferimento per i lavori attraverso delle foto. Ho visto che alcuni lo fanno, presentare un’immagine e descrivere la storia di cosa sta succedendo. L’unica cosa è che nel mio caso le immagini sarebbero le foto delle ambientazioni messe per ricreare alcune scene. Questo è uno di quei progetti che non so quanto mi potrà richiedere, dato che comunque prima di poter essere attuato richiede che l’ambientazione sia pronta, e avete visto quanto tempo mi richiede creare i vari pezzi.

Detto questo, vediamo come ho fatto il primo set di portachiavi che ho messo in vendita, e che potete già trovare nel mio negozio.

I meriti per il lavoro vanno anche alla mia signora, dato che è iniziato tutto come un lavoretto per lei, che poi abbiamo espanso fino a ottenere questi portachiavi. Non sono molto complessi, sia il modello che la pittura, e ciò è fatto apposta per poterli produrre rapidamente ma allo stesso tempo avere dei risultati carini.

Per comodità mostro all’inizio i più semplici, mentre alla fine metterò quelli più complessi, con anche un minimo di spiegazione su come funziona il tool spin. Se sei interessato fin da subito a vederne il funzionamento, trovi la spiegazione a pagina 4.

Portachiavi banana

Introduzione

Questo, insieme al peperoncino è probabilmente il più semplice fatto, in quanto è quasi immediato.

Il modello 3D

Come appena detto è tutto molto semplice. Il modello è composto da sole due parti: un cilindro per il corpo della banana e un toro per l’anello.

In particolare il cilindro è composto solo da cinque facce, in modo da avere già la forma di una banana, mi sono quindi limitato a dare la caratteristica forma inarcata e a rimpicciolire la parte finale e iniziale del corpo. Per rendere tutto meno spigoloso e più naturale ho applicato bevel a tutto il corpo. Alla fine ho aggiunto l’anello, ottenuto da un toro, a cui attaccare l’anello metallico.

La stampa 3D

La stampa è stata una parte un po’ rognosa in quanto ho dovuto fare alcuni tentativi prima di riuscire a trovare la posizione e le dimensioni corrette per ottenere il risultato migliore.

Ho impostato i layer a 0.2mm, usando sia il brim che i supporti, scalando il modello a 12x. La stampa ha richiesto poco meno di 30 minuti.

Per l’orientamento, è meglio stampare il modello sdraiato su un lato. In questo modo entrambi i lati risultano simili, con il minor uso possibile di materiale di supporto.

Gli altri tentativi prevedevano la stampa con l’orientamento come si vede nel video, ma a causa dell’inarcamento, viene utilizzato troppo materiale di supporto e la base appoggiata al piano ha un aspetto troppo differente rispetto a tutto il resto.

Un altro tentativo è stato stamparla in piedi, sia con l’anello in alto che in basso. Entrambi i casi scartati (l’ultimo non ho neanche provato) in quanto richiedevano troppo materiale di supporto e nonostante tutto erano presenti alcuni punti in cui il filamento risultava cadente, a causa dell’angolo di stampa eccessivo.

La pittura

Come la modellazione anche la pittura è stata molto rapida, usando solamente:
Citadel

  • Yriel yellow
  • Abaddon black

Tamiya

  • Marrone

>>Pagina successiva

Fede

Fondatore del sito e appassionato di stampa 3D. Mi piace creare principalmente miniature e ambientazioni per giochi gdr, oltre che piccoli gadget. Dal 2015 possessore di una prusa ephestus, tra un problema e l'altro stampo tutti i miei lavori.

Lascia un commento

Close Menu
shares